Ginkgo

CAMS - Orto Medievale

Poco visibile nel bosco sacro dell’Orto Medievale è un Ginkgo biloba (L., 1771), etichettato come Albero della giovinezza e molto interessante sotto diversi punti di vista. Il Ginkgo è il più famoso fossile vivente del mondo vegetale; a tal proposito è utile ricordare che per “fossile vivente” si intende, secondo la definizione data da Charles Darwin, una pianta o un animale che presenta caratteristiche immutate rispetto ai reperti fossili di milioni di anni fa: di milioni di anni dalla comparsa del Ginkgo ne sono passati almeno 250, basti pensare che le sue origini risalgono al Permiano.

Il Ginkgo è inoltre una delle poche piante dioiche, cioè con esemplari maschili e femminili separati. La pianta dell’Orto Medievale è un raro esemplare femminile che produce ogni anno semi ricoperti da un involucro carnoso; quest’ultimo, a maturità, produce un odore molto sgradevole, ma si tratta di un piccolo tributo da pagare per godere della bellezza di questa pianta particolare.