Ritratto di Margherita di Savoia

Studio Moretti Caselli

Francesco Moretti
pittura su vetro
1881

Francesco Moretti fu un sostenitore della vetrata dipinta: l’opera in cui concentrò tutta la sua arte e tutte le sue convinzioni fu il Ritratto di Margherita di Savoia, realizzato nel 1881 senza alcuna committenza, a partire da un ritratto ufficiale della sovrana, scelta come soggetto per il suo ruolo e per la sua popolarità. Dal punto di vista stilistico, Moretti volle dipingere sul vetro come se fosse una tela, utilizzando la tecnica appresa in Accademia per dipingere ad olio: piccoli tratti paralleli di colore e pittura in punta di pennello per dar rilievo e tridimensionalità all’immagine. Dal punto di vista tecnico fu ancora più innovativo, osando dei tagli estremamente difficili, per forma e dimensioni, mai realizzati prima. Il piombo da lui scelto era inoltre sottilissimo e si integrava e confondeva perfettamente nel disegno. Da ultimo, volle affermare l’idea che la vetrata non è soltanto opera d’artigianato, ma può essere, a ragione, considerata vera opera d’arte: non sempre conosciamo i nomi degli artefici delle vetrate medievali, mentre l’autore di vetrate dipinte è fiero di firmarle come un pittore firmerebbe un quadro su tela.