Santa Francesca Romana e l’angelo

Complesso museale di San Pietro

Giovanni Antonio Galli, detto lo Spadarino
olio su tela
1632-1637 circa

Questa piccola tela, raffigurante Santa Francesca Romana e l’angelo, è tra le opere più preziose e intriganti dell’intera collezione d’arte della Basilica benedettina di San Pietro. A lungo attribuita al Caravaggio, è stata riferita da Roberto Longhi a Giovanni Antonio Galli (detto lo Spadarino), un raffinato interprete del linguaggio del Merisi.

Dello Spadarino si conserva in Umbria anche un’altra opera, una Cena in Emmaus nella Chiesa di Santa Maria Assunta ad Arrone. Spadarino replicò il tema della Santa Francesca Romana in almeno tre occasioni: conosciamo la versione conservata presso la Banca Nazionale del Lavoro di Roma (già in collezione Barberini, quindi in collezione Almagià), la versione visibile presso Palazzo Rosso a Genova e la versione in collezione privata londinese.