Straticromia

Fuseum - Parco Museo di Brajo Fuso

Brajo Fuso
tecnica mista
1948

Dall’iniziale figurazione, Brajo Fuso passa velocemente all’astrazione con opere indirizzate verso un surrealismo di marca astratta, prossime alle esperienze di Max Ernst o André Masson e animate da un approccio dadaista memore dei lavori di un Kurt Schwitters. La Straticromia nasce come automatismo psichico, capace di sdoganare pratiche spontanee come il dripping o il frottage e favorendo l’inserimento di oggetti composti da materiali eterogenei, tra cui legno, spago e altri prodotti di scarto, al fine di produrre bizzarri collages e stravaganti assemblaggi.