Telaio a pedali

Museo Laboratorio di tessitura a mano Giuditta Brozzetti

Nel Museo Laboratorio sono tutt’oggi utilizzati telai originali del Settecento e dell’Ottocento. Il telaio a pedali più antico ancora in funzione è del 1700, con l’impiego del quale si producono le stoffe rustiche tipiche del contado umbro e alcune fedeli copie di tessuti raffigurati, tra i tanti, dal Pinturicchio, dal Signorelli e dal Sodoma. Questa antichissima tecnica è sopravvissuta nelle campagne umbre, povere da sempre, dove si cercava di confezionare in proprio quanto fosse necessario alla vita quotidiana: non facevano eccezione le stoffe per la biancheria della casa e i vestiti. I disegni di questi tessuti si ritrovano simili in tutta la produzione tessile tradizionale, antica e moderna, delle campagne italiane ed europee.

La tradizione locale vuole che i decori risalgano alle stoffe etrusche (indizi a favore di questa tesi si trovano nei dipinti delle tombe e nelle decorazioni delle ceramiche etrusche) e alle Tovaglie Perugine, manufatti tipici della medievale arte tessile perugina.
 

Gallery museo