MUVIT Museo del Vino

Arti decorativeScienza e tecnologiaArti e antichi mestieri

In sinergia con l’attività produttiva, il MUVIT esalta l’aspetto culturale della vite e del vino che si articola in cinquemila anni di storia. Aperto nel 1974, ha sede a Torgiano nella pars agricola del Palazzo Graziani Baglioni (XVII secolo). Premessa la sezione tecnica dominata dal monumentale torchio a trave e la raccolta archeologica i cui reperti sono databili dal III millennio al periodo tardo romano (focus su storia ed espansione in area mediterranea), le vaste raccolte del museo sono ascrivibili a tre settori: alimentazione, medicina e mito.

Tali raccolte riguardano le arti di più antica tradizione in Umbria: sono nuclei collezionistici di ceramiche, vetri, ferri, disegni, incisioni e opere editoriali di particolare interesse. I manufatti in ceramica coprono un arco temporale che si estende dall’Alto Medioevo all’età contemporanea, vantando importanti testimonianze rinascimentali. I vetri variano la propria datazione dall’età romana al XIX secolo, mentre l’arte del ferro trova applicazione in attrezzi di lavoro e raffinati ferri da cialda.

Si contano oltre seicento fogli, tra disegni e incisioni (da Mantegna a Picasso), così come è pregevole l’editoria antiquaria di alta selezione. Il percorso nel mito è adatto anche ai più piccoli, la cui visita è guidata da un Dioniso d’eccezione.

Contatti:

Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele II, 31 - 06089 Torgiano PG

Telefono: 075 9880200

Posta elettronica: prenotazionimusei@lungarotti.it

Sito web: https://www.muvit.it/

Gallery museo

Video Gallery